Lasciare spazio in una relazione

Il desiderio di innamorarsi appartiene all’esistenza umana proprio come mangiare e bere. Uomini e donne allo stesso modo sognano l’amore e la sicurezza. Quando ci si innamora ci si sente al settimo cielo e si vorrebbe passare il proprio tempo libero sempre insieme al partner. Solo dopo i primi tempi si capisce se un rapporto è in grado di resistere alla quotidianità. E’ importante rispettare l’altra persona, una relazione dovrebbe sempre essere un arricchimento per entrambi. Alla base di ciò entrambi devono saper che potrebbero anche vivere senza l’altro. Ma con l’altro/a la vita è più bella, più ricca e vale la pena di essere vissuta.

Non esiste una soluzione ideale per la perfetta relazione

Non esiste la soluzione ideale per una giusta vicinanza e distanza in un rapporto. Ogni storia è individuale come le persone che la vivono. Ogni coppia deve decidere per se riguardo alla libertà di cui ha bisogno.

Può aiutarvi la seguente frase: “Siete entrambi adulti non si può dettare all’altro quello che deve o non deve fare. Se volete mantenere vivo il vostro amore dovete fidarvi del fatto che nessuno vuole deliberatamente danneggiare la relazione”.

Amare significa anche lasciare crescere l’altro e quando è possibile aiutarlo. Il vero amore è tale solo in libertà, senza costrizioni e manipolazioni. Se ciò si verifica allora è meglio affrontare la questione e trovare una soluzione. Quello che fa inizialmente paura è nella maggio parte dei casi la chiave della felicità. Quando lego a me il partner, allo stesso modo io sono legato a lui/lei. Ogni persona ha diritto ad avere del tempo per se stesso. In un buon rapporto questo non crea problemi, vale lo stesso per il tempo passato con amici. L’equilibrio tra “insieme” e “separati” si forma automaticamente quando entrambi i partner si sentono al sicuro. Si crea un sentimento di sicurezza che allontana le difficoltà.

Fidarsi e lasciare libertà

La fiducia è il fondamento più importante che riguarda la libertà in una relazione. Senza spazio non funziona! Almeno non quando entrano in gioco le preferenze individuali o gli hobby che l’altro non condivide. Anche se è difficile qualche volta lasciare andare la persona amata, la troppa vicinanza danneggia anche la migliore delle relazioni. Tuttavia anche l’altro estremo mette a dura prova la relazione (per esempio partire da soli) e questa perde gradualmente il suo scopo originario. Una cosa è certa: anche senza la giusta vicinanza la relazione non andrà avanti. L’amore crescerà anche se è sopravvissuto per alcuni anni. Non si deve dimenticare il concetto del  “vogliamo fare”  e perdere i contatti con il significato originale. Ci deve sempre essere un po’ di nostalgia. L’equilibrio costante tra la vicinanza e il lasciar andare è l’affascinante mistero dell’amore.

Conclusione: Ogni coppia deve trovare un mix tra la vicinanza e il tempo libero

La conclusione rimane aperta. Spetta alla coppia decidere quanta distanza o vicinanza prendere.

Per sottolineare quello che abbiamo detto sappi che: “L’amore vero non ostacola mai il tuo destino”.

 

Comments

  1. Sara  August 26, 2016

    Sono pienamente d’accordo con voi. Se il problema è la paura di perder gli spazi. Meglio star soli. In una relazione la
    condivisione del fare insieme per me è normale.

    reply
  2. Serena  September 27, 2015

    Deve…deve…. Ma che vuol dire deve? Ognuno DEVE, a mio avviso, solo stare bene con ciò che lo fa star bene. Se lui ha bisogno di spazi e io non ne faccio un problema esistenziale qualche problema c’è l’ha lui. Sono stanca di sentirmi riproporre sempre questi spazi in mezzo….voglio un uomo che mi ami non che sia terrorizzato dall’idea di perdere i propri spazi. L’amore se ne frega degli spazi, dell’igiene mentale e delle regole.

    reply
    • Tanya  March 2, 2016

      Brava Serena, la penso come te. La tua ultima frase è davvero bellissima. Mi fa riflettere molto sulla mia situazione. In un coppia è tutto, o quasi, condiviso. Si diventa un tutt’uno

Lascia un commento