Convivenza: quando andare a vivere insieme?

Qual è il momento più adatto per andare a convivere con il tuo partner? E’ un problema che i nostri nonni non si sono mai posti. In passato senza il certificato di matrimonio non si poteva andare a vivere insieme poiché il matrimonio era visto come un legame che sarebbe durato tutta la vita. Per fortuna oggi non è più così ma è sempre una questione che mette in difficoltà molte coppie. Qual è il momento più adatto per fare i bagagli e unirli a quelli del tuo partner e andare a vivere insieme?

Andare a vivere insieme è un cambiamento di vita radicale

Se hai già vissuto insieme ad un partner in passato, sai benissimo cosa significa. I giorni in cui potevi fare quello che volevi e uscire quando ne avevi voglia sono finiti! Gran parte della tua indipendenza andrà persa anche se tu e il tuo partner avete deciso di avere del tempo libero separati. E’inevitabile: visto che vivrete insieme l’altro occuperà una gran parte del tuo tempo.

Se sei consapevole di questo e accetti di vivere una vita per due perdendo la tua libertà, allora la convivenza fa proprio per te! Se hai dei dubbi riguardo alla tua libertà, aspetta! Se la tua relazione è davvero solida potete anche aspettare un po’ di tempo. Una decisione prematura potrebbe essere la causa della rottura, come è successo a molte altre coppie.

La parte finanziaria

Sotto l’aspetto finanziario andare a convivere è naturalmente più conveniente. Per un single l’affitto è molto più costoso rispetto ad una famiglia composta da una coppia che può condividere tutto, per non parlare del intero canone di affitto. Ma una cosa è certa: Il denaro non deve mai giocare un ruolo determinante. Il rischio di fallimento è , sotto questo aspetto, troppo grande. Avere un beneficio finanziario non deve essere la scusa per intraprendere la strada della convivenza.

Prova a convivere

Non c’è niente di male nel provare la convivenza. In molte relazioni prima o poi c’è un appartamento che diventa “luogo di incontro” per la coppia. Qui i partner si incontrano per trascorrere la maggior parte del giorno e passare la notte insieme. Se questo funziona per un periodo prolungato di tempo, la convivenza ufficiale dovrebbe avere meno problemi.

Lasciati guidare da quello che provi!

Come mai spesso l’unica risposta alla domanda “convivenza o no?” è quello che provi? Tu e il partner dovrete cercate di non far aumentare la pressione; forse già saprete da soli quando arriverà il momento giusto.

 

Lascia un commento