Quattro consigli per una separazione perfetta

Ora è giunto il momento che stavi aspettando da tanto. Sei cambiato e sai che l’amore che provavi per il partner è finito. Vuoi separarti. Questo ti fa paura: ti chiedi come è possibile fare del male alla persona che hai amato. Come ci si separa nel modo giusto? Sai che ferirai l’altro, anche se non vuoi, ti senti  diviso tra i tuoi desideri e le conseguenze che ci saranno con la separazione.

Vogliamo darti alcune idee, pensieri, impulsi e modi per rendere la tua una separazione perfetta. Vedrai che è una questione di coraggio personale, di decenza e di maturità interiore.
Ed è una vera opportunità per crescere.

Consiglio 1: L’altro

Mettiti nei panni dell’altro: Come ti comporteresti se fosse l’altro/a a lasciarti? Che cosa desidereresti? Come vorresti saperlo?
Conosci la persona che hai amato e che vuole lasciarti. Che tipo è? Di cosa ha bisogno? Che cosa teme?
Affronta il tuo primo amore con rispetto e stima perché lui/lei ti ha aiutato e ti dato molto; ti ha fatto diventare quello che sei oggi. Non deludere la fiducia che ti è stata data, ma sii empatico e coerente.

Consiglio 2: La lettera

Una  possibilità è quella di scrivere i tuoi pensieri e sentimenti su carta. Fai ordine dentro di te e scrivi direttamente e onestamente.  Sii aperto ed empatico al tempo stesso. Spiega come ti senti,  scrivi quello che è giusto per te e immagina come l’altro lo leggerebbe senza ricevere uno shock emotivo. Evita accuse e recriminazioni. Il vantaggio di scrivere una lettera è che si può pensare in pace. Puoi trovare il giusto modo di dire le cose. Pensa alla situazione in cui ti trovi.
Se la tua lettera è pronta e sei soddisfatto non lasciare che l’altra persona sia da sola con la lettera. Sii coraggioso e cerca di essere lì quando lui o lei la leggerà. In questo modo potrai reagire e rispondere alle sue domande.

Sii consapevole che la verità fa male all’altro/a e che è in stato di shock, perché parte del suo mondo sta cadendo a pezzi. L’altra persona è all’inizio del processo di partenza, che invece tu hai già cominciato. Quindi sei in un vantaggio emotivo e hai una responsabilità verso l’altro.
Sii amorevole, sensibile e coerente nel tuo interesse . Non sentirti in colpa, perché potresti suscitare false speranze e potresti rendere difficile la separazione.

Consiglio 3: Il luogo

Scegli bene il luogo e il momento  perché solo allora potrai prepararti al meglio  per quando incontrerai il tuo partner. Non lasciare nulla al caso. In questo modo, incontrerai l’altro con rispetto e la stima.
Il pensiero e lo sforzo che stai impiegando hanno valore, in base del tempo comune che avete trascorso insieme. Questo aiuterà anche te e i tuoi sensi di colpa. Ognuno è padrone della propria felicità, ma a volte abbiamo bisogno di fare del male per andare nella direzione giusta.
Forse ti stai chiedendo ora se è veramente la cosa giusta da fare.
Forse il luogo migliore è quello in cui non c’è troppa vicinanza, e c’è spazio per il dolore intimo dell’altro? Tu lo/la conosci: sta a te decidere qual è il luogo migliore. Una passeggiata nel parco, un tranquillo bar, o il tuo soggiorno. Indipendentemente da quale luogo sceglierai, non limiterà il dolore dell’altro. Evitare la troppa vicinanza e offrire possibilità di ritirarsi.

Consiglio 4: Memorie e acquisti condivisi

Ora che ti sei separato e l’altro è venuto a conoscenza della separazione, seguire i passi successivi.
Siete stati insieme per qualche tempo e avete condivisi dei ricordi: Foto, musica, lettere, il frigorifero nuovo, l’appartamento … E’ importante lasciare tempo all’altro. Tempo per essere pronto ad affrontare la realtà e a di dire addio alle cose che avete condiviso. E’ un processo lento.
Parlate e decidete insieme. Sii consapevole che è possibile perdere speranze. Quindi, sii chiaro, coerente e sicuro.
Sii generoso nella condivisione dei beni comuni e desidera solo ciò che è veramente importante per te, o quello che è assolutamente necessario per la tua vita. Gli oggetti vengono sostituiti.
Sappi che l’altro/a perderà molto di più. Perde la sua persona di riferimento, il/la suo/a amico/a di lunga data e suo/a marito/moglie, perde i suoi sogni per il futuro. Deve cominciare a vivere una nuova vita.

Conclusione riguardo alla separazione e alla rottura.

Parti dal presupposto che la tua empatia e il tuo apprezzamento per l’altra persona continueranno. È necessario un confronto cosciente con la separazione, con l’altro e te stesso. E lui/lei ha bisogno del tuo coraggio personale. Puoi riuscirci in modo che l’altro possa sentirsi apprezzato, nonostante la separazione; puoi  guadagnare una preziosa amicizia anche se ognuno seguirà la propria strada.
E’ stata una strada lunga e dolorosa per entrambi ma l’opportunità è nelle tue mani.
Sii coraggioso/a e credi in te stesso/a.

Comments

  1. Marcello  September 8, 2015

    Sto pensando che ho fatto tutto il contrario di quello che è scritto qui. Una cara persona invece mi aveva consigliato queste stesse cose scritte qui e io ho disatteso i suoi consigli. Adesso che sto male e apprezzo di più i suoi consigli. Grazie.

    reply

Lascia un commento